15 consigli per migliorare il ranking di un sito sul motore di ricerca

Come migliorare il proprio posizionamento grazie alla SEO?

L’ottimizzazione per i motori di ricerca determina il posizionamento di un sito web nei motori di ricerca come Google. Qualunque sia l’attività che svolgi o che gestisci, una strategia SEO efficace è fondamentale per aumentare la visibilità online, attirare nuovi clienti, far crescere la tua attività e incrementare i profitti.

15 consigli per migliorare il tuo posizionamento SEO

  1. Creare contenuti di alta qualità

    I contenuti devono soddisfare i criteri EAT di Google: competenza, autorevolezza e affidabilità. Creare contenuti di qualità dovrebbe essere sempre una tua priorità.

  2. SEO on-page

    I contenuti non devono essere solo di alta qualità, devono anche essere ottimizzati per i motori di ricerca.

    Scegli una parola chiave principale per la pagina e tre o quattro parole chiave correlate, includi la parola chiave principale nel tuo URL, assicurati che il tag del titolo, la metadescription e l’H1 includano la tua parola chiave principale, varia la struttura del contenuto per renderlo scansionabile (ad esempio, usa H2 e H3 in modo efficace con elenchi puntati), assicurati che i link interni utilizzino un testo di ancoraggio efficace, includi almeno un’immagine. Le immagini rendono il contenuto visivamente più attraente e interessante per i lettori. I file di immagine devono riportare il nome del file di immagine e devono avere la parola chiave primaria come tag alt dell’immagine e titolo dell’immagine. Inserisci collegamenti a siti di alta qualità e link interni per coinvolgere l’utente e mantenerlo ingaggiato sul tuo sito.

  3. Keyword efficaci

    Le parole chiave sono fondamentali per l’ottimizzazione on-page. Quali parole o frasi potrebbero cercare gli utenti che idealmente potrebbero portarli alla tua pagina? Le keyword dicono al motore di ricerca di cosa tratta la tua pagina. Oltre a una parola chiave primaria per ogni pagina, è anche utile avere parole chiave secondarie di supporto, le parole chiave sono importanti anche al di là del contenuto effettivo della pagina web. Dovresti scrivere un title e una meta description per ogni pagina, ad esempio. Questo breve titolo e descrizione della pagina saranno elencati nella SERP.

  4. Back-link utili

    I backlink sono collegamenti ad altri siti Web che indirizzano le persone al tuo sito. Quando il tuo sito web viene costantemente segnalato da altri siti Web di qualità e affidabili, Google riconosce che il tuo sito è attendibile.

  5. Sicurezza

    Per assicurarti che il tuo sito web sia sicuro, usa la crittografia HTTPS. Questo fornisce i certificati SSL del tuo sito, creando una connessione sicura tra la tua piattaforma e i tuoi utenti finali garantirai la protezione delle informazioni che gli utenti potrebbero fornire al sito, come ad esempio le password. Per garantire che il tuo sito Web sia accessibile, è necessario che sia ben codificato. Ciò rende più facile per i bot di Google eseguire la scansione delle tue pagine. L’inserimento di un file “robots.txt” informa i bot dove dovrebbero o non dovrebbero cercare le informazioni del tuo sito, ad esempio. È anche importante avere una mappa del sito, che includa una panoramica di tutte le pagine del tuo sito.

  6. Scansionabilità

    La scansione si riferisce al processo del motore di ricerca di pagine Web nuove o aggiornate. Puoi controllare Google Search Console per vedere quante pagine del tuo sito web sono state scansionate da Google. “Googlebot” esegue costantemente la scansione del Web, cercando e indicizzando le pagine. Googlebot potrebbe non trovare il tuo sito se è stato lanciato di recente, se il design del sito rende difficile la scansione efficace o se la tua policy impedisce a Googlebot di eseguire la scansione. Devi consentire a Googlebot di accedere a qualsiasi file CSS, JavaScript e immagine utilizzato sul tuo sito web. Dovresti anche dire a Googlebot quali pagine non sottoporre a scansione, utilizzando un file “robots.txt” che dovrebbe essere posizionato nella directory principale del tuo sito.

  7. Velocità di caricamento

    I siti Google nelle prime posizioni hanno in media un tempo di caricamento inferiore a 3 secondi. Per i siti di e-commerce, 2 secondi sono considerati la soglia di accettabilità. Di conseguenza, è fondamentale migliorare la velocità della pagina. I bot dei motori di ricerca possono stimare la velocità del sito in base al codice HTML della tua pagina. Google attinge anche ai dati dell’utente del browser Chrome per ottenere informazioni sulla velocità di caricamento. Puoi fare diverse cose per velocizzare il tuo sito web, come ad esempio ridurre al minimo le richieste HTTP, minimizzare e combinare i file e usare il caricamento asincrono per i file JavaScript e CSS. Il tempo di risposta del server è un altro problema da affrontare. Un server DNS (Domain Name System) contiene un database di indirizzi IP. Quando qualcuno inserisce un URL nel proprio browser, il server DNS traduce quell’URL nell’indirizzo IP pertinente. È come se il computer cercasse un numero nella rubrica.

  8. Engagement

    I tuoi contenuti dovrebbero coinvolgere gli utenti. Creare contenuti di valore e graficamente accattivanti è la chiave per attirare le persone e coinvolgerle. Utilizza un’architettura del sito chiara che renda semplice la navigazione. Web design di alta qualità, immagini e infografiche interessanti aiutano a mantenere le persone sulla pagina.

  9. Dati strutturati  

    Il markup dello schema, o dati strutturati, è un tipo di microdati di back-end che indica a Google come classificare e interpretare la pagina. Questi dati aiutano il motore di ricerca a determinare il tipo di pagina, ad esempio una ricetta o un capitolo di un libro. I dati strutturati dovrebbero essere pertinenti, completi e specifici.

  10. Autorità del sito

    L’autorità di un sito Web prevede essenzialmente quanto bene un sito Web si posizionerà nei risultati di ricerca di Google. È una misura rapida del potenziale SEO di una pagina. I siti web con punteggi più alti hanno maggiori probabilità di posizionarsi più in alto nei motori di ricerca. Quando registri il tuo dominio, tieni presente che ci vuole tempo per acquisire autorità. SEO on-page, backlink e velocità di caricamento sono tutti fattori determinanti.

  11. Mobile friendly

    La maggior parte di tutto il traffico web in tutto il mondo è ora generato dai telefoni cellulari. Google ha dichiarato esplicitamente che l’ottimizzazione per i dispositivi mobili è un fattore SERP. Vuoi creare un sito Web che offra un’esperienza user-friendly sia per gli utenti desktop che per quelli mobili? Punta a un design reattivo ed evita annunci e pop-up che bloccano il testo.

  12. Elenchi di attività affidabili

    Crea una pagina Google My Business per dimostrare che la tua attività è reale e affidabile. Potresti inoltre collegarla alla Ricerca Google e a Google Maps, rendendo più facile per i clienti trovarti sia online che offline.

  13. Utilizzo dei social media

    Essere attivi sui social media è un ottimo modo per aumentare il coinvolgimento degli utenti. La pubblicazione di link a contenuti di qualità su Instagram, Facebook, Twitter, ecc. consente di instaurare un rapporto di fiducia con gli utenti. Determinare su quali piattaforme di social media concentrarsi dipende in gran parte dal pubblico di destinazione, quindi individua sempre prima il tuo target di riferimento e, in un secondo momento, prova a capire su quali piattaforme concentrarti.

  14. Snippet

    Gli snippet in primo piano o “posizione zero” descrivono una pagina e compaiono prima del relativo link, il loro scopo è rispondere ad una precisa query dell’utente e contribuiscono ad aumentare notevolmente il traffico al sito web e a migliorarne il posizionamento. Per comparire in questa posizione è necessario quindi saper individuare un bisogno, una necessità o un’esigenza degli utenti e cercare di soddisfarli con la produzione di contenuti precisi, dettagliati e attinenti all’argomento di interesse.

  15. User-friendly

    C’è un filo conduttore che unisce tutti i punti che sono stati elencati fino ad ora, indipendentemente dal fatto che siano correlati a elementi tecnici di back-end o a contenuti visibili di front-end effettivi. Si tratta di facilità d’uso. Il tuo sito web dovrebbe garantire una buona user experience. Ciò significa affrontare i problemi tecnologici, come i tempi di caricamento, e allo stesso tempo creare contenuti accattivanti che offrano valore agli utenti.

Questi consigli ti sono stati utili? Hai ancora dei dubbi? Se sì, CONTATTACI!

 

Condividi

Facebook
LinkedIn

Raccontaci la tua idea, la trasformeremo in progetto.

Raccontaci la tua idea,
la trasformeremo in progetto.

Compila il form o chiamaci allo +39 02 89745373