BERT, the new Google algorithm has arrived

BERT has arrived, the new algorithm that interprets and contextualizes the queries and nuances that lie behind every word searched on the web. But how does this new system work? What importance does it occupy in everyday life? What advantages and disadvantages can it offer? Let’s find out.

What is BERT and what is it for?

BERT (acronym of Bidirectional Encoder Representation from Transformers) is the new Google algorithm that uses the Artificial Intelligence system to process and interpret the natural language (or NLP) of users. BERT is able to understand even the most subtle nuances that lie behind the meaning of each word.
As Google’s official blog Pandu Nayak writes, Google Search’s vice president, BERT is an important step forward in research history, perhaps the most interesting change in the last five years.

How does BERT work?

Artificial Intelligence attempts to imitate the functioning of the human brain. Likewise, BERT uses AI to interpret user searches and immediately find useful information on the web.
Google researchers had to carry out several tests before achieving these results. They have selected a thousand sentences of complete meaning and at some point, they have removed about 15% of the words putting BERT to the test.
The algorithm was able to analyze the meaning of a word, in relation to the context.

Through this constant training, BERT reconstructed the sentences as they were originally developed, learning to understand even the smallest nuances that lie behind the meaning of each word

Why is BERT important?

The introduction of the new Google algorithm is an important advance in the history of the web. This means that BERT will analyze the words typed on the bar and propose relevant results to the research carried out by the user.
According to Google researchers, this update may have an influence of about 10% on queries. Most likely, the change will affect the way you interact with the most popular search engine in the world.
Pandu Nayak adds again in the blog that, by applying BERT models to snippers and positioning, it will be possible to obtain more suitable results for the research carried out. These advances cannot be attributed solely to the software, but also to the use of new hardware, namely the TPU cloud.

How BERT works: practical example

Usually, to search for information on the web, type or query a query. But who can say that the words used are actually correct? One can never be quite sure of the right formulation of a question.

Therefore, Google’s task is to first understand the language, even when there may be some spelling or grammatical errors.
The problem arises when particularly complex or conversational queries are proposed. Some prefer to use so-called keywords, thinking that the system can understand, while perhaps it would be easier to formulate a question.
To better understand how BERT works, Google researchers reported a practical example on the blog. They have typed in the search bar a phrase such as: “The 2019 Brazilian traveler in the United States needs a visa”.

At this point, Google’s algorithm, unlike traditional ones, was able to recognize the importance of prepositions too. The old systems misinterpreted the phrase, returning results of US citizens traveling to Brazil and not the other way around, as only BERT was able to analyze and understand.
BERT has already been active in the United States for some time.

It is currently being implemented for the interpretation of the questions formulated exclusively in English. The Google team ensures that the algorithm will soon arrive in other countries of the world.

And what do you think? Is your site optimized? If you want we can do an SEO audit and plan a meeting to evaluate the opportunities for developing and improving your online presence !. Contact us.

E’ arrivato BERT, il nuovo algoritmo di Google

È arrivato BERT, il nuovo algoritmo che interpreta e contestualizza le query e le sfumature che si celano dietro ogni parola ricercata sul web. Ma come funziona questo nuovo sistema? Quale importanza occupa nel quotidiano? Quali vantaggi e svantaggi può offrire? Scopriamolo.

Cos’è BERT e a cosa serve?

BERT (acronimo di Bidirectional Encoder Representation from Transformers) è il nuovo algoritmo di Google che sfrutta il sistema di Intelligenza Artificiale per elaborare ed interpretare il linguaggio naturale (o PNL) degli utenti. BERT è in grado di comprendere anche le più sottili sfumature che si celano dietro il significato di ogni parola.
Come scrive nel blog ufficiale di Google Pandu Nayak, vice presidente di Google Search, BERT è un importante passo avanti nella storia della ricerca, forse il cambiamento più interessante degli ultimi cinque anni.

Come funziona BERT?

L’Intelligenza Artificiale tenta di imitare il funzionamento del cervello umano. Allo stesso modo, BERT sfrutta l’IA per interpretare le ricerche degli utenti e trovare immediatamente le informazioni utili sul web.
I ricercatori di Google hanno dovuto effettuare diversi test prima di raggiungere tali risultati. Hanno selezionato un migliaio di frasi di senso compiuto e ad un certo punto, hanno rimosso circa il 15% delle parole mettendo alla prova BERT.
L’algoritmo è stato capace di analizzare il significato di una parola, in relazione al contesto.

Mediante questo allenamento costante, BERT ha ricostruito le frasi per come erano state elaborate originariamente, imparando a comprendere anche le più piccole sfumature che si celano dietro al significato di ogni parola.

Perché BERT è importante?

L’introduzione del nuovo algoritmo di Google costituisce un importante progresso nella storia del web. Ciò significa che, BERT analizzerà le parole digitate sulla barra e proporrà dei risultati pertinenti alla ricerca effettuata dall’utente.
Secondo i ricercatori di Google, questo aggiornamento potrà avere un’influenza di circa il 10% sulle query. Con molte probabilità, la modifica condizionerà non poco il modo di interagire con il motore di ricerca più noto al mondo.
Pandu Nayak aggiunge ancora nel blog che, applicando agli snipper ed al posizionamento i modelli BERT, si potranno ottenere dei risultati più idonei alla ricerca effettuata. Tali progressi non sono da attribuire solamente al software, ma anche all’impiego di un nuovo hardware, ovvero il TPU cloud.

Come funziona BERT: esempio pratico

Solitamente, per cercare un’informazione sul web si digita oppure si pronuncia una query. Ma chi può dire che le parole utilizzate siano effettivamente corrette? Non si può essere mai abbastanza sicuri della giusta formulazione di una domanda.

Il compito di Google, quindi, è quello di comprendere innanzitutto la lingua, anche quando potrebbero esserci degli errori ortografici o grammaticali.
Il problema nasce quando vengono proposte delle query particolarmente complesse oppure conversazionali. Alcuni preferiscono utilizzare le cosiddette keywords, pensando che il sistema possa comprendere, mentre forse sarebbe più semplice formulare una domanda.
Per capire meglio il funzionamento di BERT, i ricercatori di Google hanno riportato sul blog un esempio pratico. Hanno digitato sulla barra di ricerca una frase del tipo: “Il viaggiatore brasiliano 2019 negli Stati Uniti ha bisogno di un visto”.

A questo punto, l’algoritmo di Google, a differenza dei tradizionali, è stato in grado di riconoscere l’importanza anche delle preposizioni. I vecchi sistemi interpretavano la frase erroneamente, restituendo risultati di cittadini statunitensi in viaggio verso il Brasile e non il contrario, come invece solo BERT è stato capace di analizzare e comprendere.
BERT è già attivo da qualche tempo negli Stati Uniti.

Attualmente è in fase di implementazione per l’interpretazione delle domande formulate esclusivamente in lingua inglese. Il team di Google assicura che molto presto l’algoritmo arriverà negli altri Paesi del mondo.

E tu che ne pensi? Il tuo sito è ottimizzato? CONTATTACI e valuteremo insieme le opportunità di sviluppo e miglioramento della tua presenza online!

5 elementi fondamentali per il successo del tuo marketing locale

Non basta fare marketing solo sulla sede principale e sul brand, serve un’attività focalizzata su ogni sede secondaria o punto vendita.

L’interessante articolo apparso su Marketing Land in cui si parla delle attività di marketing locale ci ha dato ottimi spunti di riflessione sulle strategie e le tattiche che le aziende con diverse location o punti vendita devono implementare.

Le ricerche USA prevedono che le imprese statunitensi di tutte le dimensioni spenderanno 154,6 miliardi di dollari in pubblicità locale nel 2020. La crescita del marketing locale è guidata dalla bassa disoccupazione e dall’ottimismo generale per la crescita futura, che ha portato a una maggiore spesa dei consumatori e al desiderio degli inserzionisti di catturare quelle somme.

Nel report Soluzioni di marketing locale per aziende multi-location di MarTech viene preso in esame il mercato in crescita delle soluzioni di marketing locale e vengono identificati i 5 elementi fondamentali per il suo successo:

  • Gestione degli elenchi aziendali
  • SEO locale
  • Landing page
  • Monitoraggio e gestione della reputazione
  • Advertising online

Il rapporto citato approfondisce ciascuno di questi cinque elementi  ed esamina le ultime tendenze, opportunità e sfide per i brand che commercializzano localmente.

 

Cosa è necessario fare quindi?

Gestione degli elenchi aziendali

Gestisci i tuoi dati aziendali in motori di ricerca, directory, mappe e social network e mantieni coerenti e corrette le tue schede di attività su internet. È fondamentale rivendicare i tuoi elenchi locali fornendo informazioni accurate ai motori di ricerca e alle directory online (vale a dire Google, Facebook, Apple Maps, Bing e Yelp). Nei settori dei viaggi e dell’ospitalità, i marchi trarranno vantaggio anche dalla rivendicazione di annunci su siti come Kayak, TripAdvisor o OpenTable. Anche aggregatori di dati come Acxiom (recentemente acquisito da Interpublic Group), Factual, Infogroup e Yext sono luoghi importanti da presidiare.

SEO locale

Le pagine locali devono essere trovate sia in maniera autonoma sia attraverso il sito della sede principale. Questo significa localizzare ciascun sito web delle sedi secondarie, ottimizzando nome, indirizzo, numero di telefono, orari, etc.

Landing page locali

Ogni sede secondaria deve avere una propria landing page adattabile ai dispositivi mobili. I consumatori ti stanno cercando localmente – spesso in viaggio – e una landing page locale può essere l’hub su cui concentrare tutti gli sforzi di marketing locale e di SEO. La pagina web cattura la domanda dei consumatori, semplifica le attività di marketing e fornisce metriche per l’ottimizzazione della campagna successiva.

Monitoraggio e gestione della reputazione

I principali siti di ricerca e recensione attribuiscono un peso significativo alle recensioni online. Il conteggio e il punteggio delle recensioni di Google sono presi in forte considerazione nelle classifiche di ricerca locali, il che significa che il ranking locale di un’azienda migliorerà il numero di recensioni e valutazioni positive che hanno. Le recensioni dei clienti sono tra i contenuti di marketing più efficaci a disposizione delle aziende e hanno il massimo potenziale per influenzare nuovi utenti.

Advertising online

La strategia di marketing digitale deve essere necessariamente affiancata ad un’efficace campagna pubblicitaria localizzata nell’area di pertinenza di ogni sede secondaria o punto vendita, sia nella rete di ricerca sia nei social media.  I consumatori si aspettano contenuti locali e di rilevanza personale. Annunci sponsorizzati su Google.com e Google Maps è un modo per i brand di connettersi con i consumatori mobili e favorire conversioni offline. La personalizzazione dei messaggi per gli utenti in una particolare area geografica può comunicare le giuste informazioni promozionali per ogni punto vendita e comunicare “vendite flash” offline tramite il digitale.

La tua Azienda è pronta per il marketing locale?

Prima di avviare qualsiasi attività di marketing locale, sarebbe opportuno porsi le seguenti domande:

  • Hai identificato la strategia e i tuoi obiettivi locali?
  • Hai stabilito KPI e messo in atto un sistema per tracciare, misurare i risultati?
  • Hai nel tuo staff le giuste risorse umane?
  • Puoi investire nella formazione del personale?
  • Chi attuerà e gestirà le soluzioni di marketing locale?

Noi di Digitools abbiamo diverse proposte di marketing per le aziende con diversi punti vendita sul territorio, CONTATTACI! Saremo felici di presentarti soluzioni e casi di successo!

5 fundamental elements for a successful local marketing

It is not enough to do marketing only on the main site and on the brand, to serve the company focused on each secondary office or point of sale.

The interesting article that appeared in Marketing Land that talks about local marketing activities gave us considerable insights on the strategies and tactics that companies with different locations or sales points have to implement.

Research in the United States requires companies to be involved in the size of $ 154.6 billion in local advertising in 2020. The growth of local marketing is driven by low unemployment and general optimism for future growth, which has led to greater consumer spending and the desire of advertisers to capture those sums.

In the report Local marketing solutions for multi-location companies of MarTech the growing market of local marketing solutions is examined and the 5 fundamental elements for its success are identified:

  • Business directory management
  • Local SEO
  • Landing page
  • Reputation monitoring and management
  • Online advertising

The quoted report delves into each of these five elements and examines the latest trends, opportunities and challenges for the brands they market locally.

What should I do then?

Business listings management

Manage your business data in search engines, directories, maps and social networks and keep your internet activity sheets consistent and correct. It is essential to claim your local listings by providing accurate information to search engines and online directories (ie Google, Facebook, Apple Maps, Bing and Yelp). In the travel and hospitality sectors, brands will also benefit from claiming ads on sites like Kayak, TripAdvisor or OpenTable. Even data aggregators such as Acxiom (recently acquired by Interpublic Group), Factual, Infogroup and Yext are important places to preside over.

Local SEO

Local pages must be found both independently and through the site of the main office. This means locating each website of the secondary offices, optimizing the name, address, phone number, time, etc.

Local Landing Pages

Each secondary site must have its own landing page adaptable to mobile devices. Consumers are looking for you locally – often on the road – and a local landing page can be the hub on which to focus all your local marketing and SEO efforts. The web page captures consumer demand, simplifies marketing activities and provides metrics for the optimization of the next campaign.

Reputation monitoring and management

Major research and review sites place significant weight on online reviews. The counting and scoring of Google reviews are taken into strong consideration in local search rankings, which means that a company’s local ranking will improve the number of reviews and positive ratings they have. Customer reviews are among the most effective marketing content available to companies and have the maximum potential to influence new users.

Online advertising

The digital marketing strategy must necessarily be combined with an effective advertising campaign located in the area of ​​relevance of each secondary office or point of sale, both in the search network and in social media. Consumers expect local and personal content. Google Sponsored Ads on Google.com and Google Maps is a way for brands to connect with mobile consumers and encourage offline conversions. The personalization of messages for users in a particular geographical area can communicate the right promotional information for each store and communicate offline “flash sales” via digital.

Is your company ready for local marketing?

Before starting any local marketing activity, the following questions should be asked:

  • Have you identified the strategy and your local goals?
  • Have you established KPIs and put in place a system for tracking, measuring and reporting results?
  • Do you have the right human resources in your staff?
  • Can you invest in staff training?
  • Who will own or manage local marketing solutions?

At Digitools we have different marketing strategy solutions for companies with different sales points in the area, try to contact us for an appointment, we will be happy to meet you and present our case studies.

Raccontaci la tua idea, la trasformeremo in progetto.

Raccontaci la tua idea,
la trasformeremo in progetto.

Compila il form o chiamaci allo +39 02 89745373