E-commerce marketing: le strategie da applicare per far decollare la propria azienda

Come impostare una strategia di E-commerce marketing?

Le strategie di marketing per e-commerce fanno riferimento ai modi in cui puoi promuovere la tua attività online attraverso i vari canali di marketing e a tutti gli strumenti che puoi utilizzare per aumentare la visibilità e le vendite del brand. Per impostare una valida strategia di e-commerce marketing è necessario prima di tutto conoscere e analizzare il settore, il mercato e i principali concorrenti. In questa prima fase è importante capire quali sono i tratti distintivi della tua azienda, e quindi identificare la tua Unique Value Proposition. Successivamente, è importante capire a chi ci si rivolge, cercare di comprendere interessi, gusti, preferenze e come si comportano le nostre buyer personas. Infine, attraverso uno studio approfondito, bisogna identificare i canali di marketing più adatti per la tua strategia.

Tra i canali più utilizzati per impostare una strategia di e-commerce marketing ritroviamo:

  • Campagne advertising su Google, Facebook, Instagram, Linkedin, Pinterest, YouTube
  • Mail Marketing Automation
  • Affiliate Marketing
  • Upselling
  • Cross-selling
  • Ad-on selling

Come aumentare la brand awareness

Per aumentare la brand awareness si può ricorrere a diversi strumenti. La scelta di uno specifico strumento rispetto ad un altro dipende dagli obiettivi della proprietà e dal target a cui ci si rivolge. Tra i più importanti vi sono:

  • Pinterest e Instagram: sono piattaforme che offrono ricche esperienze visive e CTA diretti. Gli utenti che navigano su queste piattaforme hanno un alto intento di acquisto.
  • TikTok: è la piattaforma ideale per le demo dei prodotti, quindi potrebbe avere senso interagire con TikToker se il tuo potenziale pubblico è attivo su quella piattaforma.
  • E-mail: le e-mail di marketing normalmente hanno tassi di apertura molto bassi. Di conseguenza, è meglio attirare l’attenzione degli utenti all’interno delle e-mail che si è certi che apriranno sicuramente, come ad esempio le e-mail transazionali (e-mail di conferma dell’ordine/della spedizione), poiché hanno tassi di apertura molto più elevati e hanno la capacità di sollecitare acquisti ripetuti.
  • User-generated content: i contenuti generati dagli utenti (UGC) come ad esempio le foto di Instagram o i video di TikTok di un cliente aumentano la fiducia e l’interesse degli utenti.

Segmentare i clienti per offerte più mirate

L’utilizzo di dati segmentati può aiutare il tuo brand a fornire messaggi altamente personalizzati con un maggiore potere di conversione poiché più l’offerta è mirata e più sarà alta la probabilità di conversione. Dunque, l’elemento chiave per la crescita dell’e-commerce è la corretta segmentazione e personalizzazione.  

La difficoltà sta nella capacità di comprensione del contesto e dell’intenzione di acquisto del singolo acquirente. Segnali dinamici o modelli comportamentali sul sito possono essere individuati prestando attenzione al tempo di permanenza o al modo in cui gli utenti sono arrivati sul tuo sito. Sebbene questo tipo di dati comportamentali interni non ti aiutino ad automatizzare o personalizzare le tue offerte, ti aiuteranno a capire cosa impedisce ai visitatori del tuo sito di trasformarsi in clienti, eseguire correzioni di bug, inviare suggerimenti e informazioni sulla risoluzione dei problemi al servizio clienti e creare offerte più pertinenti e personalizzate.

Migliorare l’User Experience (UX)

Per ottimizzare la user experience all’interno del tuo sito, è necessario analizzare il comportamento degli utenti e capire quali migliorie apportare per semplificare il processo d’acquisto.

Per garantire una buona UX si devono considerare diversi aspetti:

  • velocità di caricamento delle pagine
  • navigabilità
  • design del sito
  • interfaccia grafica
  • promozioni e offerte

A seguito della definizione della strategia e di un’attenta analisi e ottimizzazione dell’esperienza utente, segue una fase di test per rilevare le performance generate dal tuo E-commerce. Grazie a questo test potrai capire se la strategia che hai scelto di seguire è adatta alla tua attività e alle tue esigenze. Infine è importante misurare il ROAS, monitorarlo e ottimizzarlo.

Il tuo e-commerce non vende? Vorresti capire su quali aspetti focalizzare il tuo e-commerce affinché sia performante? CONTATTACI! Ti aiuteremo a capire quali sono gli strumenti e i canali più adatti per raggiungere i tuoi clienti e massimizzare i tuoi risultati!

Clicca sul banner per scoprire di più!

Sales manago: cos’è e come funziona

Cos’è SALES manago?

SALES manago è un sistema di machine learning che ti consente di individuare i visitatori del tuo sito, profilarli e successivamente attuare delle strategie mirate su ogni singolo individuo.

Grazie a questo strumento, sarà quindi possibile gestire i lead con informazioni sempre aggiornate in maniera automatica e in tempo reale, inviare comunicazioni personalizzate ottimizzando l’esperienza utente e migliorando le conversioni.

Quali sono i vantaggi?

I vantaggi derivanti dall’utilizzo di questa piattaforma sono molteplici, tra i più importanti vi sono:

  • Profilazione degli utenti
  • Gestione delle newsletter
  • Funzione live chat
  • Invio notifiche sms e push
  • Integrazione con cms, ecommerce e social media
  • Omnicanalità: i dati provenienti dal sito, dalla landing page, dai social media, email e app vengono raccolti e integrati autonomamente nel tuo CRM.

Come funziona?

SALESmanago identifica i visitatori del tuo sito, analizza il loro comportamento online e la cronologia delle transazioni. Inoltre, è in grado di riconoscere l’indirizzo IP del visitatore anche nel caso in cui fosse anonimo. Per questo motivo, riesce a formulare comunicazioni personalizzate durante il customer journey utilizzando una varietà di canali di marketing e vendita.

SEGMENTAZIONE

Il sistema segmenta i clienti e li raggruppa in sottogruppi. I contatti verranno automaticamente suddivisi in liste di contatti e integrate con il CRM. È possibile selezionare il tipo di evento che si intende tracciare e l’azione che verrà compiuta al compimento dell’evento stesso.

La segmentazione può avvenire in base a:

  • Attività svolte dai clienti: compilazione di un form, acquisto effettuato.
  • Interesse dimostrato nei confronti di una promozione
  • Tempo trascorso in una specifica sezione del sito
  • Reazione alle campagne di marketing

MONITORAGGIO

Rispetto a Google Analytics, il sistema di tracciamento di SALESmanago restituisce un quadro più dettagliato delle azioni compiute degli utenti. È possibile dunque comprendere quali sono le attività di marketing più efficienti e individuare le aree in cui è più conveniente investire. Esempio: se un utente vede il tuo annuncio su Google, entra sul tuo sito, esce e in un secondo momento effettua una ricerca e acquista sul tuo sito, Analytics segnalerà la conversione come organica ma in realtà la vendita è stata innescata da una campagna Google Ads. SALES manago invece, è in grado di tracciare tutti i passaggi e sarà più semplice per te capire da dove proviene quel lead e ricostruire tutto il percorso che ha seguito.

Vorresti utilizzare anche tu la Marketing Automation per promuovere efficacemente la tua attività e dare un boost al tuo business? CONTATTACI SUBITO!

15 consigli per migliorare il ranking di un sito sul motore di ricerca

Come migliorare il proprio posizionamento grazie alla SEO?

L’ottimizzazione per i motori di ricerca determina il posizionamento di un sito web nei motori di ricerca come Google. Qualunque sia l’attività che svolgi o che gestisci, una strategia SEO efficace è fondamentale per aumentare la visibilità online, attirare nuovi clienti, far crescere la tua attività e incrementare i profitti.

15 consigli per migliorare il tuo posizionamento SEO

  1. Creare contenuti di alta qualità

    I contenuti devono soddisfare i criteri EAT di Google: competenza, autorevolezza e affidabilità. Creare contenuti di qualità dovrebbe essere sempre una tua priorità.

  2. SEO on-page

    I contenuti non devono essere solo di alta qualità, devono anche essere ottimizzati per i motori di ricerca.

    Scegli una parola chiave principale per la pagina e tre o quattro parole chiave correlate, includi la parola chiave principale nel tuo URL, assicurati che il tag del titolo, la metadescription e l’H1 includano la tua parola chiave principale, varia la struttura del contenuto per renderlo scansionabile (ad esempio, usa H2 e H3 in modo efficace con elenchi puntati), assicurati che i link interni utilizzino un testo di ancoraggio efficace, includi almeno un’immagine. Le immagini rendono il contenuto visivamente più attraente e interessante per i lettori. I file di immagine devono riportare il nome del file di immagine e devono avere la parola chiave primaria come tag alt dell’immagine e titolo dell’immagine. Inserisci collegamenti a siti di alta qualità e link interni per coinvolgere l’utente e mantenerlo ingaggiato sul tuo sito.

  3. Keyword efficaci

    Le parole chiave sono fondamentali per l’ottimizzazione on-page. Quali parole o frasi potrebbero cercare gli utenti che idealmente potrebbero portarli alla tua pagina? Le keyword dicono al motore di ricerca di cosa tratta la tua pagina. Oltre a una parola chiave primaria per ogni pagina, è anche utile avere parole chiave secondarie di supporto, le parole chiave sono importanti anche al di là del contenuto effettivo della pagina web. Dovresti scrivere un title e una meta description per ogni pagina, ad esempio. Questo breve titolo e descrizione della pagina saranno elencati nella SERP.

  4. Back-link utili

    I backlink sono collegamenti ad altri siti Web che indirizzano le persone al tuo sito. Quando il tuo sito web viene costantemente segnalato da altri siti Web di qualità e affidabili, Google riconosce che il tuo sito è attendibile.

  5. Sicurezza

    Per assicurarti che il tuo sito web sia sicuro, usa la crittografia HTTPS. Questo fornisce i certificati SSL del tuo sito, creando una connessione sicura tra la tua piattaforma e i tuoi utenti finali garantirai la protezione delle informazioni che gli utenti potrebbero fornire al sito, come ad esempio le password. Per garantire che il tuo sito Web sia accessibile, è necessario che sia ben codificato. Ciò rende più facile per i bot di Google eseguire la scansione delle tue pagine. L’inserimento di un file “robots.txt” informa i bot dove dovrebbero o non dovrebbero cercare le informazioni del tuo sito, ad esempio. È anche importante avere una mappa del sito, che includa una panoramica di tutte le pagine del tuo sito.

  6. Scansionabilità

    La scansione si riferisce al processo del motore di ricerca di pagine Web nuove o aggiornate. Puoi controllare Google Search Console per vedere quante pagine del tuo sito web sono state scansionate da Google. “Googlebot” esegue costantemente la scansione del Web, cercando e indicizzando le pagine. Googlebot potrebbe non trovare il tuo sito se è stato lanciato di recente, se il design del sito rende difficile la scansione efficace o se la tua policy impedisce a Googlebot di eseguire la scansione. Devi consentire a Googlebot di accedere a qualsiasi file CSS, JavaScript e immagine utilizzato sul tuo sito web. Dovresti anche dire a Googlebot quali pagine non sottoporre a scansione, utilizzando un file “robots.txt” che dovrebbe essere posizionato nella directory principale del tuo sito.

  7. Velocità di caricamento

    I siti Google nelle prime posizioni hanno in media un tempo di caricamento inferiore a 3 secondi. Per i siti di e-commerce, 2 secondi sono considerati la soglia di accettabilità. Di conseguenza, è fondamentale migliorare la velocità della pagina. I bot dei motori di ricerca possono stimare la velocità del sito in base al codice HTML della tua pagina. Google attinge anche ai dati dell’utente del browser Chrome per ottenere informazioni sulla velocità di caricamento. Puoi fare diverse cose per velocizzare il tuo sito web, come ad esempio ridurre al minimo le richieste HTTP, minimizzare e combinare i file e usare il caricamento asincrono per i file JavaScript e CSS. Il tempo di risposta del server è un altro problema da affrontare. Un server DNS (Domain Name System) contiene un database di indirizzi IP. Quando qualcuno inserisce un URL nel proprio browser, il server DNS traduce quell’URL nell’indirizzo IP pertinente. È come se il computer cercasse un numero nella rubrica.

  8. Engagement

    I tuoi contenuti dovrebbero coinvolgere gli utenti. Creare contenuti di valore e graficamente accattivanti è la chiave per attirare le persone e coinvolgerle. Utilizza un’architettura del sito chiara che renda semplice la navigazione. Web design di alta qualità, immagini e infografiche interessanti aiutano a mantenere le persone sulla pagina.

  9. Dati strutturati  

    Il markup dello schema, o dati strutturati, è un tipo di microdati di back-end che indica a Google come classificare e interpretare la pagina. Questi dati aiutano il motore di ricerca a determinare il tipo di pagina, ad esempio una ricetta o un capitolo di un libro. I dati strutturati dovrebbero essere pertinenti, completi e specifici.

  10. Autorità del sito

    L’autorità di un sito Web prevede essenzialmente quanto bene un sito Web si posizionerà nei risultati di ricerca di Google. È una misura rapida del potenziale SEO di una pagina. I siti web con punteggi più alti hanno maggiori probabilità di posizionarsi più in alto nei motori di ricerca. Quando registri il tuo dominio, tieni presente che ci vuole tempo per acquisire autorità. SEO on-page, backlink e velocità di caricamento sono tutti fattori determinanti.

  11. Mobile friendly

    La maggior parte di tutto il traffico web in tutto il mondo è ora generato dai telefoni cellulari. Google ha dichiarato esplicitamente che l’ottimizzazione per i dispositivi mobili è un fattore SERP. Vuoi creare un sito Web che offra un’esperienza user-friendly sia per gli utenti desktop che per quelli mobili? Punta a un design reattivo ed evita annunci e pop-up che bloccano il testo.

  12. Elenchi di attività affidabili

    Crea una pagina Google My Business per dimostrare che la tua attività è reale e affidabile. Potresti inoltre collegarla alla Ricerca Google e a Google Maps, rendendo più facile per i clienti trovarti sia online che offline.

  13. Utilizzo dei social media

    Essere attivi sui social media è un ottimo modo per aumentare il coinvolgimento degli utenti. La pubblicazione di link a contenuti di qualità su Instagram, Facebook, Twitter, ecc. consente di instaurare un rapporto di fiducia con gli utenti. Determinare su quali piattaforme di social media concentrarsi dipende in gran parte dal pubblico di destinazione, quindi individua sempre prima il tuo target di riferimento e, in un secondo momento, prova a capire su quali piattaforme concentrarti.

  14. Snippet

    Gli snippet in primo piano o “posizione zero” descrivono una pagina e compaiono prima del relativo link, il loro scopo è rispondere ad una precisa query dell’utente e contribuiscono ad aumentare notevolmente il traffico al sito web e a migliorarne il posizionamento. Per comparire in questa posizione è necessario quindi saper individuare un bisogno, una necessità o un’esigenza degli utenti e cercare di soddisfarli con la produzione di contenuti precisi, dettagliati e attinenti all’argomento di interesse.

  15. User-friendly

    C’è un filo conduttore che unisce tutti i punti che sono stati elencati fino ad ora, indipendentemente dal fatto che siano correlati a elementi tecnici di back-end o a contenuti visibili di front-end effettivi. Si tratta di facilità d’uso. Il tuo sito web dovrebbe garantire una buona user experience. Ciò significa affrontare i problemi tecnologici, come i tempi di caricamento, e allo stesso tempo creare contenuti accattivanti che offrano valore agli utenti.

Questi consigli ti sono stati utili? Hai ancora dei dubbi? Se sì, CONTATTACI!

 

Marketing automation: perché è utile al digital marketing?

La marketing automation come parte integrante della strategia di digital marketing

La marketing automation è una disciplina che include diverse attività tra cui:

  • Email marketing
  • Landing page
  • Gestione delle campagne
  • Scoring
  • Lead management
  • CRM integration
  • Social media marketing
  • Marketing analytics

L’obiettivo è quello di consentire ai marketer di avere una visione di insieme di tutte le campagne, semplificare le attività e i processi e massimizzarne l’efficacia nell’ottica di attrarre potenziali clienti e convertirli in clienti soddisfatti e fidelizzati mediante azioni mirate e personalizzate.

Funzionalità e strumenti della marketing automation

I software di marketing automation dovrebbero consentire di:

  • Tracciare le azioni degli utenti che visitano un determinato sito web, registrando le pagine visitate e il tempo di sosta
  • Creare email, landing page e moduli di registrazione
  • Registrare le risposte contenute nei moduli (es. form di registrazione, moduli di sottoscrizione)
  • Gestire le campagne di lead nurturing e quindi inviare email e messaggi in maniera automatizzata in funzione delle azioni e del comportamento degli utenti.
  • Calcolare un punteggio per ogni persona contenuta nel database a seconda dell’attività eseguita.
  • Effettuare attività di report
  • Collegarsi al CRM integrando le informazioni dei lead all’interno del CRM aziendale.

Vantaggi

I vantaggi che le aziende possono trarre dalle attività di marketing automation sono numerosi:

  • Aumento dei tassi di conversione
  • Aumento della produttività
  • Semplificazione dei flussi di lavoro
  • Migliore rapporto con i clienti
  • Migliore risposta alle esigenze di mercato
  • Aumento del ROI

La marketing automation può essere uno strumento utile per migliorare la produttività della tua azienda. Tuttavia, resta di fondamentale importanza mantenere un rapporto costante con i clienti e lasciare che i contenuti e le strategie vengano gestite dalle persone così da non perdere la sensibilità al prodotto, al mercato e al cliente.

Se anche tu vorresti ottimizzare le tue campagne, attrarre nuovi prospect e convertirli in clienti sfruttando le potenzialità della marketing automation, CONTATTACI!

 

Raccontaci la tua idea, la trasformeremo in progetto.

Raccontaci la tua idea,
la trasformeremo in progetto.

Compila il form o chiamaci allo +39 02 89745373