Le 4 tendenze del MarTech per il futuro

Quali saranno le prossime novità nel settore del MarTech previste per il futuro? Ecco le aspettative e le predizioni di Jep Castelstein.

Quando il Marketing incontra la Technology ecco che dà vita al MarTech, la crasi appunto dei nomi di queste due discipline.

Nella pratica il MarTech si caratterizza per essere un insieme di software che vengono usati per gestire e compiere un’analisi di dati (CRM, Customer Relationship Management e Data Analytics), per produrre e archiviare contenuti multimediali (CMS) e per automatizzare le attività (Marketing Automation). Grazie al MarTech si ha la possibilità di offrire ai clienti una Customer Experience personalizzata e omnicanale, capace di fare la differenza sul mercato.

 

Come sarà il futuro del MarTech? Ecco le previsioni e le aspettative di Jep Castelstein, uno dei principali esperti del mondo del MarTech.

1. Niente più CRM al centro

Molte aziende al giorno d’oggi guardano al CRM come una fonte di verità assoluta. Il CRM viene utilizzato come un sistema di registrazione, al cui interno vengono archiviate e conservate informazioni e dati sul cliente e sui suoi comportamenti d’acquisto. Vari reparti aziendali, come quello delle vendite, si rifanno al CRM per impostare qualsiasi loro attività. In realtà la maggior parte dei dati di utilizzo e di alto valore non risiede all’interno del CRM.

I dati su come i clienti utilizzano i prodotto o i servizi vengono generalmente archiviati in un data warehouse. Proprio qui è infatti più semplice riuscire a combinare dati provenienti da fonti diverse, nonché di conseguenza creare dei segmenti di pubblico dinamici e in real time per implementare più velocemente le campagne.

2. La Marketing Automation del futuro e le piattaforme di posta elettronica non avranno database

In futuro quindi gli stessi dati che oggi sono archiviati su sistemi di data warehouse, MAP e CRM verranno archiviati soltanto sulle data warehouse, di modo da avere una sincronizzazione quotidiana e l’aggiornamento di tali informazioni in tempo reale. Questo perché i principali MAP non solo mancano di sistemi di blocco di dati, ma non hanno nemmeno funzionalità di analisi e gestione di tali informazioni per costruire segmenti complessi.

I sistemi di data warehouse poi, sempre secondo Jep, offrono maggiore sicurezza. La sicurezza è infatti un imperativo per i professionisti del marketing, che devono proteggere il consenso dei clienti sia nei confronti delle aziende che dei malintenzionati. I marketer potrebbero quindi essere più sollevati se i MAP non memorizzassero le informazioni dei clienti, ma utilizzassero i data warehouse come principale database.

3. Parola d’ordine, sincronizzazione dei dati

La sincronizzazione dei dati permette l’esistenza di un flusso fra più sistemi tecnologici. Il reparto marketing si adopera sempre di più per raccogliere dati che provengono da differenti piattaforme, di modo da ottenere una panoramica completa sui clienti e sfruttare le informazioni sia per attività online che offline.

Jep sostiene che vedremo in futuro maggiori investimenti nelle data companies, ma anche nuove iniziative da parte dei leader per portare a bordo figure che sanno gestire e interpretare i dati.

4. Scavare in profondità nei dati

Un quarto trend futuro previsto da Jep Castelstein nel mondo del MarTech riguarda l’utilizzo dei dati. Secondo il parere dell’esperto, infatti, i professionisti del marketing a oggi non stanno effettivamente utilizzando i dati per fare del buon marketing, ma in futuro inizieranno.

I marketer, infatti, utilizzano i dati in superficie, come le visite al sito web, la compilazione di form o i clic sui messaggi di posta elettronica. I dati di più alto valore, in realtà, sono quelli sugli intenti e sull’utilizzo dei prodotti o servizi. Grazie a questi dati, infatti, considerati addirittura migliori di sondaggi per avere informazioni sui clienti, è possibile osservare le azioni dei consumatori, in costa investono il loro tempo e le loro energie.

Insomma, nel prossimo futuro il MarTech subirà nuove ed interessanti evoluzioni, con lo scopo di fornire sempre di più valore e di trovare valore condiviso condiviso sia per il cliente che per il marketing.

Hai avuto qualche ispirazione dall’articolo per automatizzare il tuo business online? Se sì, CONTATTACI subito per un preventivo!

 

Condividi

Facebook
LinkedIn

Raccontaci la tua idea,
la trasformeremo in progetto.

Compila il form o chiamaci allo +39 02 89745373