Logo Digi Tools
Cerca
Close this search box.

I trend del marketing nel 2022

Quali saranno i principali trend del marketing nel 2022?

I professionisti del marketing sono consapevoli che le preferenze dei consumatori sono in continua evoluzione. Nell’ultimo anno, si sono verificati numerosi cambiamenti, tra questi si annoverano: una brusca sospensione degli eventi in presenza, un massiccio spostamento verso strategie di marketing digitale e, per molti, una drastica riduzione del budget da investire in campagne online e offline.

Le persone desidereranno un ritorno alla vecchia normalità o continueranno ad abbracciare le abitudini che hanno sviluppato nell’ultimo anno? Quali canali risulteranno essere più efficaci per il consumatore post-pandemia?

In questo articolo abbiamo riportato le principali tendenze che caratterizzeranno il 2022.

Il futuro degli eventi sarà ibrido

Quando la pandemia ha imposto le chiusure e il rispetto delle norme di distanza sociale, i professionisti del marketing hanno dovuto affrontare la cancellazione di tutti i tipi di eventi in presenza, dalle grandi aperture dei negozi ai concerti. A prendere il loro posto sono subentrati gli eventi virtuali che sono diventati essenziali per poter coinvolgere clienti e lead. Infatti, se da un lato gli utenti desiderano riunirsi di nuovo e poter assistere agli eventi di persona, dall’altro lato molte persone preferiscono continuare a fruire degli eventi virtuali. Dunque, per poter soddisfare entrambe le esigenze si prevede che verranno organizzati eventi ibridi. Gli eventi di persona continueranno ad avere una forte componente digitale e tecnologie come Augmented Reality e Virtual Reality aiuteranno a creare un’esperienza coinvolgente e interattiva.

Aumento di azioni di Corporate Social Responsibility

Coinvolgere le organizzazioni non profit sarà una parte importante dei piani di marketing. Sempre più consumatori cercano di supportare le aziende che hanno una mission ben definita. Questa tendenza non farà che aumentare e, in futuro, le aziende dovranno sempre più dimostrare di collaborare con organizzazioni non profit. Tuttavia, il tuo piano di marketing non dovrebbe limitarsi a esprimere semplicemente il supporto per un’organizzazione di beneficenza ma dovrebbe includere obiettivi efficaci come posizionamento di prodotti, marketing di affiliazione, donazioni o sponsorizzazioni aziendali.

L’IA a servizio dell’influencer marketing

L’intelligenza artificiale renderà l’influencer marketing più facile da gestire e più orientato ai risultati. Con un valore di 9,7 miliardi di dollari nel 2020, si stima che il mercato raggiungerà i 15 miliardi di dollari entro il 2022, con una quasi maggioranza di esperti di marketing che dichiara di destinare più del 20% della propria spesa ai contenuti degli influencer.

Grazie all’IA è possibile selezionare gli influencer più adatti per gli obiettivi aziendali dal momento che sistemi di intelligenza artificiale possono guardare e valutare milioni di video di vari influencer contemporaneamente e confrontarli tra loro e, grazie all’analisi predittiva è possibile fare delle previsioni sul possibile sviluppo e le entrate che possono derivare dalle conversioni prodotte da ciascun influencer.

Utilizzo di alternative ai cookie di terze parti

Con il recente annuncio di Google l’eliminazione dei cookie di terze parti è stata rinviata fino al 2023. Questo non significa però che la questione sia meno critica. I consumatori chiedono maggiore protezione per la propria privacy e maggior controllo sull’utilizzo che viene fatto dei propri dati.

Per rispondere a questo cambiamento, si potrebbero sfruttare a pieno i dati di prima parte, in alternativa si potrebbero utilizzare strumenti come Google’s Privacy Sandbox o FLoC (Federated Learning of Cohorts) per ottenere la personalizzazione e il targeting dei consumatori senza invadere la privacy degli utenti. Indipendentemente da ciò, gli strumenti CRM, i sondaggi e i contenuti interattivi diventeranno sempre più fondamentali per il successo della tua strategia di marketing.

Video marketing

La tendenza di utilizzare video marketing non è nuova, ma continuerà a ricoprire un ruolo strategico per entrare in contatto con i clienti esistenti e potenziali.

Per elaborare una valida strategia di video marketing:

  • Fai un video marketing plan
  • Specifica gli obiettivi e alloca il budget di produzione e promozione sulle piattaforme che ritieni interessanti per i tuoi possibili consumatori.
  • Diversifica la distribuzione dei contenuti
  • Decidi, poi, se puntare su filmati emozionali, informativi o più istituzionali, in base al tuo settore di riferimento e al tipo di mercato a cui ti rivolgi.

Una buona strategia di videomarketing, inoltre, ti consente di incorporare filmati di valore all’interno e all’inizio delle tue landing page o pagine del sito/blog.

Questo accrescerà il tempo di permanenza medio in pagina, migliorandone la posizione sui motori di ricerca e aumentandone la visibilità e la probabilità di ricevere backlink, aumentando al contempo i tassi di conversione.

E tu? Sei pronto ad affrontare il 2022? Hai già pensato a come implementare e migliorare la tua strategia di marketing?

Condividi

Facebook
LinkedIn

Raccontaci la tua idea,
la trasformeremo in progetto.

Compila il form o chiamaci allo +39 02 89745373